FORMATO: EPUB

Questo libro nasce in principio dall’idea di proporre un argomento originale e poco esplorato nel contesto scientifico italiano: l’insight compare improvvisamente durante la visione di un documentario sui sedicenti rapiti dagli alieni a cui spesso viene praticata l’ipnosi regressiva, una pratica tipicamente psicologica (sebbene non riconosciuta dalla comunità scientifica). Da qui l’idea di costruire una connessione inedita tra Psicologia e Ufologia.
Una ricerca coraggiosa e non facile che porta ben presto alla felice collaborazione col CISU (Centro Italiano Studi Ufologici) da cui nascerà la pubblicazione del libro, la scrittura di articoli e collaborazioni internazionali con altri studiosi nel campo.

Cosa porta le persone a sostenere di aver visto un UFO, o addirittura in alcuni casi, a credere di essere stati rapiti dagli alieni?

La chiave di lettura è quella dell’ipotesi psico-sociale, secondo cui un fenomeno molte volte non esiste in sé stesso ma esiste in relazione ad alcuni meccanismi psicologici: la nostra percezione, le nostre storie e filtri personali, le nostre aspettative e credenze, appartenenze culturali e religiose e ancora specifiche predisposizioni psicologiche, genetiche e neurologiche.
Proprio in questo senso l’Autrice descrive gli interessanti fenomeni delle illusioni percettive, le allucinazioni, la creazione di falsi ricordi (che tutti sorprendentemente creiamo), i meccanismi delle influenze sociali e dei media, il ruolo delle emozioni e dei bisogni fondamentali dell’uomo: leve primordiali che guidano i comportamenti umani nella lettura della “realtà”.

Il lettore viene introdotto gradualmente al tema dell’ufologia, viene descritto cos’è e come nasce il mito ufologico e le varie teorie esistenti, dalle più fantasiose a quelle più accreditate.
Viene inoltre trattato il curioso fenomeno delle sette ufologiche sorte soprattutto in USA, rilevando quanto queste abbiano in comune con i credi religiosi più diffusi; Oltre a ciò viene descritto il particolare disturbo della Paralisi del sonno, un fenomeno in realtà abbastanza diffuso nella popolazione, di cui soffrirebbero molti sedicenti rapiti dagli alieni… solo una coincidenza?

Scopo di questo libro è dimostrare la centralità della Psicologia nello studio del problema ufologico e di tutte le credenze soprannaturali: si tratta di gettare uno “sguardo psicologico” su un tema affascinante e ricco di sfaccettature, sottolineando la necessità per l’uomo di credere in fenomeni trascendenti, spesso perché, ma non solo, fornisce senso alla vita umana.
Scopo dell’autrice quindi è “innescare” una presa di consapevolezza su questi meccanismi e incoraggiare l’uso del pensiero critico nella lettura di certi fenomeni, non escludendone l’esistenza.

Recensioni

“[…] In questo risiede il pregio del libro, che offre uno sguardo d’insieme da una prospettiva “esterna” all’ambiente ufologico, in un linguaggio semplice e chiaro anche ad un lettore non tecnico”
Edoardo Russo – CISU

“Il lavoro di Chiara Russotto è una metanalisi fenomenale. Il suo valore principale sta nella scelta di non schierarsi. Onore al Cisu di avergli dato l’importanza che meritava”
Mariano Tomatis
(scrittore)

“Tantissimi complimenti per questo saggio! Scritto in maniera eccellente, documentato, dettagliato, davvero un ottimo lavoro, spero ne scriva presto degli altri”
Umberto Visani
(scrittore)

“Ho letto il libro con grande interesse, l’ho trovato un ottimo lavoro, ben fatto, curato fin nei minimi dettagli, mi ha aiutato a scoprire tante cose nuove che mi saranno utili in futuro. Consiglierei questo libro anche a chi si avvicina al mondo dell’ufologia per la prima volta”
Marco Putzu

“Come si spiegano i continui avvistamenti UFO? Una risposta convincente ci viene da questo saggio di Chiara Russotto, decisamente consigliato per un approccio razionale al fenomeno UFO”

Anna Rita Longo- science writer del CICAP

Download

Easybytez

(Visited 1 times, 1 visits today)